Chi siamo

CHI SIAMO

 

Siamo volontari, indigenti, precari, disoccupati

Alcuni di noi hanno alle spalle, nel corso degli anni, lotte per rivendicare il diritto alla casa, con i senza casa.

Le nostre lotte hanno avuto come protagonisti gli stessi soggetti a cui era stato negato il diritto ad un tetto sopra la testa, le nostre lotte sono state sempre non violente e con l’obbiettivo di costringere le Istituzioni a farsi carico dei più poveri.

 

Oggi la lotta con gli indigenti mira a recuperare l’esubero di cibo che si butta .

“Il cibo se non lo butti basta per tutti!”

 

Siamo consapevoli che il cancro della nostra economia è l’eccesso di produzione, tra cui il cibo. Esso viene sprecato, buttato, inquinando la nostra terra, e privando i più poveri del cibo sufficiente per la propria famiglia.

 

Noi vogliamo “dividere”, il cibo in eccesso, alle famiglie bisognose e al tempo stesso, fare di questo impegno quotidiano, il nostro lavoro.

 

“Addiospreco” è il nostro impegno per combattere le mostruosità di una economia che genera eccesso di cibo e di prodotti, che generano povertà e inquinamento.

 

Noi vogliamo combattere lo spreco alimentare, non con l’assistenzialismo che genera, a lungo andare, dipendenza, e non cambia il corso di una economia malata, ma coniugando il bisogno con l’occupazione.

Questa è la nostra filosofia, questa è l’economia che vogliamo costruire dal basso.

 

Il mondo produce cibo a sufficienza per sfamare l’intera popolazione mondiale - 7 miliardi di persone.

 

Tuttavia, una persona su nove nel mondo va a dormire affamata ogni notte. In alcuni paesi, un bambino su tre è sottopeso.

 

Un terzo di tutto il cibo prodotto (1,3 miliardi di tonnellate) non viene mai consumato. Lo spreco alimentare rappresenta un’opportunità mancata per migliorare la sicurezza alimentare globale in un mondo dove una persona su nove soffre la fame.

 

Associazione Addiospreco via Crisafulli 11 90128 Palermo C.F. 97311030825

Presidente Nino Rocca cell. 3355268308